Come diventare auditor di sistemi di gestione ambientale

    Marco Campagnolo
    Marco Campagnolo
    • 05 dic 2019
    • 4 minuti
    Come diventare auditor di sistemi di gestione ambientale
    “La modernità ha fallito. Bisogna costruire un nuovo umanesimo altrimenti il pianeta non si salva.”
    Albert Einstein

    Mai citazione potrebbe essere così antica e così moderna allo stesso tempo.

    Ciò che era accettabile fino a qualche anno fa ora non lo è più. Non bastano i profitti, le strategie e il marketing, ma bisogna essere in grado di produrre ricchezza e beni di qualsiasi genere nel pieno rispetto dell’uomo, delle risorse e dell’ambiente circostante.

    Per questo anche i bisogni di chi fa impresa cambiano rapidamente, e le figure chiave ricercate diventano sempre più un filo umanistiche che gestionali o di processo. 

    Nella tua azienda è già stato implementato un sistema efficace di gestione ambientale che rientri nei requisiti della norma UNI EN ISO 14001:2015?

    Oppure, se non sei il titolare o il responsabile di un’azienda, ma un dipendente o semplicemente una persona in cerca di lavoro e particolarmente attenta ai cambiamenti e ai nuovi bisogni delle aziende e quindi alle opportunità che si presentano, in questo articolo c’è qualcosa che devi sapere.

    Cos’è la norma UNI EN ISO 14001.

    È la norma che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale che un’azienda può utilizzare per creare, sviluppare e monitorare nel tempo le proprie prestazioni ambientali. 

    La norma è destinata ad un’organizzazione che intende conoscere e gestire le proprie responsabilità ambientali in un modo sistematico e che contribuisce alla cultura ambientale della sostenibilità. La norma aiuta le aziende a raggiungere i risultati attesi dal proprio sistema di gestione ambientale nel rispetto della politica ambientale descritta dal codice etico adottato.

    Tale norma è applicabile a qualsiasi organizzazione indipendentemente da dimensione, tipo e natura, e si applica per gli aspetti ambientali in ogni attività; essa può essere utilizzata, in tutto o in parte, per migliorare in modo concreto, un passo dopo l’altro, l’intero processo di gestione ambientale. 

    Le dichiarazioni di conformità alla norma non sono però accettabili se non tutti i requisiti della norma sono stati correttamente valutati e rispettati, incorporati in un sistema di gestione ambientale riconosciuto e utilizzato da tutti i dipartimenti dell’azienda.

    Perché l’azienda deve effettuare degli audit:

    L’organizzazione deve condurre, ad intervalli pianificati, audit interni allo scopo di fornire informazioni per accertare se il sistema di gestione ambientale: 1) è conforme ai requisiti propri dell’organizzazione per il suo sistema di gestione ambientale 2) è conforme ai requisiti della norma internazionale; 3) è efficacemente attuato e mantenuto nel tempo.

    Cos’è un audit:

    Un audit è una vera e propria ispezione sistematica, documentata e indipendente che ha come scopo quello di verificare la conformità ai requisiti richiesti. Un audit efficace avrà come risultato il prodotto di una cultura dell’organizzazione che determinerà il raggiungimento degli obiettivi grazie all’impegno di tutti. La conformità sarà per questo dimostrata tramite evidenze oggettive che si raccoglieranno per mezzo di colloqui con il personale, analisi dei documenti prodotti e osservazione di come vengono svolte le varie attività.

    Chi è l’auditor:

    Lauditor Interno dei Sistemi di Gestione Ambientale è una figura professionale che svolge attività di monitoraggio e implementazione dei sistemi di gestione all’interno di un’azienda dotata di un sistema di gestione ambientale o in fase di implementazione.

    L’auditor ha quindi il compito di monitorare la conformità del sistema di gestione ambientale nel rispetto della norma internazionale UNI EN ISO 14001:2015 ed alla normativa cogente (T.U.A. D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.) basando il suo lavoro sui seguenti principi:

    Integrità. Grazie alla sua professionalità, l’auditor mantiene una condotta etica e svolge il suo incarico con onestà, diligenza e responsabilità. 

    Accortezza. Osserva e rispetta tutti i requisiti legali applicabili. 

    Imparzialità. Svolge il proprio lavoro in modo imparziale e in modo trasversale collabora con tutte le figure aziendali, fino al momento di redigere le conclusioni finali con le valutazioni, le non conformità e le azioni correttive proposte.

    Come diventare auditor di sistemi di gestione ambientale:

    Frequentando il corso di formazione che ti fornirà le basi per comprendere a pieno la norma e gli strumenti necessari per condurre gli audit.

    Frequentando il corso di 32 ore, riceverai l’attestato abilitante.

    Clicca e scopri tutti i dettagli:


    Perchè abbiamo scelto questo corso:

    Prima di tutto per le grandi opportunità di lavoro che si sono aperte negli ultimi anni e che continueranno ad aprirsi in futuro.

    Perchè ogni azienda dovrebbe dotarsi di un sistema di gestione ambientale, anche quelle dove apparentemente gli impatti ambientali sembrano ridotti.

    Perchè We-Learn è sinonimo di serietà e i corsi offerti sono tra i più apprezzati.

    Perchè investire in formazione è l’investimento migliore che ognuno di noi può fare per se stesso.

    Hai frequentato il corso? La tua opinione conta. facci sapere cosa ne pensi, scrivici a: info@api.bestondesk.com, o sui nostri canali social

    Leggi anche:

    Come fare la raccolta differenziata in ufficio

    Ultimi post su BestOnDesk
    Resta in contatto

    Post correlati