Green pass in scadenza dopo seconda dose, cosa fare

    Marco Campagnolo
    Marco Campagnolo
    • 11 ago 2021
    • 2 minuti
    Green pass in scadenza dopo seconda dose, cosa fare
    “Sono i piccoli dettagli che sono di vitale importanza. Le piccole cose fanno accadere grandi cose”
    John Wooden

    Green pass si, green pass no, nel mezzo della diatriba tra i favorevoli e i contrari, si parla poco o niente di chi invece si avvicina alla scadenza del green pass dopo la seconda dose di vaccino.

    Altri piccoli dettagli completamente trascurati!

    Di fatto, il green pass così com’è strutturato ora, ha validità di 9 mesi al termine dei quali il governo non ha ancora chiarito il da farsi.

    Per circa 1,7 milioni di persone vaccinate tra gennaio e febbraio 2021, la scadenza è ormai prossima e con essa, nonostante l’adesione alla campagna vaccinale si avvicina anche la messa al bando da biblioteche, palestre, ristoranti al chiuso e così via.

    Fuori dalla vita sociale e non solo

    Purtroppo, diventa evidente in questa fase transitoria che gli errori commessi e tutta una serie di dettagli trascurati, hanno spostato l’attenzione non più sul vaccino e sulla prevenzione, ma su come si possano recuperare libertà acquisite e riuscire a mantenerle il più a lungo possibile.

    Anche coloro che con buona volontà e senza imposizione (nascosta) hanno aderito alla campagna vaccinale, si stanno per ritrovare fuori dai giochi senza un via apparente per evitare di farsi estromettere.

    Green pass in scandenza cosa fare

    Oggi, alla metà di agosto del 2021, il governo non ha ancora chiarito cosa fare allo scadere del green pass ottenuto con la doppia vaccinazione.

    Le carte sul tavolo del governo, sembrano però essere soltanto 2:

    • Proseguire sulla strada delle privazioni e dei divieti a meno di un’azione del cittadino che in tal caso sarebbe la terza dose.
    • Prolungare la validità dei green pass in scadenza per almeno 3 mesi arrivando così a fine anno, per poi vedere se promuovere una terza dose o fare in dietro front anche a causa del sempre più crescente malessere nell’opinione pubblica.

    Pertanto, in questo momento i primi vaccinati rischiano di trovarsi in un limbo, in attesa di risposte e ahimè vicino a perdere i diritti ri-acquisiti in precedenza grazie al certificato verde.

    Considera però che numerosi politici, soprattutto i più anziani, sono stati tra i primi a vaccinarsi nei mesi di gennaio-febbraio e marzo e che pertanto in questo vuoto legislativo e morale, rientreranno presto anche loro.

    Nel frattempo, il nostro consiglio è iniziare a fare emergere questo problema e continuare a vivere normalmente; attenti, prudenti ma consapevoli che:

    – La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. – (Theodor Adorno).

    Alcune risorse utili per te

    Come recuperare il tuo AUTHCODE

    Scaricare green pass con tessera sanitaria

    Problemi con il green pass e numeri utili

    Green pass richiesto dal capo come rispondere

    Continua a navigare su BestOnDesk

    I migliori articoli per categorie che potrebbero interessarti:

    Motivazione

    Tecnologia

    Arredamento

    Leggi anche:

    Ultimi post su BestOnDesk
    Resta in contatto

    Post correlati